Reader Comments

Conservazione Sottovuoto || Italia

by haleef aneeq (2019-07-17)


Per una corretta conservazione sottovuoto degli alimenti è sempre di confezionare i prodotti della migliore qualità, prestando particolare attenzione all’igiene.

la tecnica sottovuoto permette di risparmiare davvero un sacco di frutta e verdura, per non incorrere in quegli inconvenienti tipici del congelamento diretto quali, ad esempio, la brina che altera le caratteristiche del prodotto.

Come già accennato sopra, è necessario però avere l'accortezza di preferire prodotti di prima scelta. Nel procedimento preliminare alla conservazione sottovuoto in congelatore delle verdure, risulta essere di basilare importanza la fase della scottatura, fondamentale per arrestare l'inevitabile degrado di tali prodotti, in acqua bollente e/o coppie bloccano l'azione di questi microrganismi responsabili del deterioramento. Portare ad ebollizione l’acqua in una pentola non meno di 5 litri, senza aggiungere sale; mettete le verdure la seconda quota pari a 100 g per ogni litro di acqua, in un recipiente forato (uno scola pasta in metallo, ad esempio) immerso nell'acqua; mettere il gas al massimo, coprire il tegame e calcolare il tempo di abbronzatura.

Com' è noto, il pesce si deteriora molto rapidamente. Per questo motivo, la conservazione sottovuoto risulta essere una scelta ottimale. è di fondamentale importanza che il pesce che si decide di mantenere con questa tecnica è assolutamente fresco: assicurarsi che nell'intervallo di tempo trascorso tra il momento in cui la pesca e l'acquisto, è stato conservato al freddo in appositi contenitori. A seconda del tipo di pesce varia, quindi, la temperatura di conservazione: branzino, carpa, luccio, merluzzo, nasello, orata, platessa e il luccio possono essere conservati a-25°C. Invece, i pesci più ricchi di grassi (ad esempio aringa, salmone, sardine, sgombro, tonno e trota) devono essere conservati ad una temperatura pari a-30°C. Ovviamente anche crostacei e molluschi possono essere conservati sottovuoto.

piselli possono essere salvati sia crudi sia cotti. Nel primo caso é sufficiente sgusciate e di metterli in buste, e poi, fare il vuoto e congelarli. Nel secondo caso, invece, bisogna passarli in acqua bollente per un paio di minuti. Ora non resta che asciugarli molto bene e riporli in contenitori rigidi, seguendo le normali regole di conservazione sottovuoto in congelatore.

Al fine di uniformare la temperatura, di tanto in tanto, mescolare le verdure; una volta raggiunto il giusto grado di scottatura passare le verdure sotto l'acqua fredda per più o meno equivalente a quello impiegato nel passaggio; eliminare tutta l'acqua in eccesso; asciugare con grande cura. Ora, non resta che riporre in contenitori rigidi, fare il vuoto e congelare. Naturalmente, le verdure possono essere salvati, se hai già tagliate a seconda delle proprie esigenze.

Potresti cercare:

conservare sottovuoto





ISSN: 1946-1879